Mercoledì 15 settembre 2021 durante il Consiglio internazionale di coordinamento del programma Man and the Biosphere (MAB-ICC), tenutosi in Nigeria dal 13 al 17 Settembre 2021, Il Monte Grappa è stato proclamato ufficialmente Riserva della Biosfera MAB UNESCO e fa ora parte della rete internazionale dinamica ed interattiva di siti di eccellenza che promuovono l’integrazione armoniosa fra le persone e la natura per lo sviluppo sostenibile attraverso il dialogo partecipativo. la condivisione della conoscenza, il miglioramento del benessere umano, il rispetto dei valori culturali e della capacità della società di far fronte al cambiamento.

L’evento tanto atteso è stato seguito in presenza presso la Sala Hangar della fondazione “La Fornace” di Asolo dai sindaci dei 25 comuni e dai sottoscrittori della lettera di endorsement che hanno supportato il processo di candidatura, ed è stato trasmesso in streaming attraverso una diretta facebook.

E’ disponibile qui il video dell’incontro.

Durante l’incontro sono intervenuti in videoconferenza il Ministro per i rapporti con il parlamento Federico D’Incà, in presenza: Annalisa Rampin presidente dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa, Francesca Bampa project officer dell’Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa di Venezia, l’Assessore a Fondi UE, Turismo, Agricoltura, Commercio estero della Regione Veneto Federico Caner ed Anna Agostini di Punto3 Srl che ha supportato tutto il processo di candidatura.

La candidatura a Riserva della Biosfera del Monte Grappa era stata presentata a fine 2020 ed è stata il frutto di un lungo percorso di collaborazione instaurato fra le 25 municipalità che insistono sul territorio e ben 105 organizzazioni fra enti pubblici, associazioni di cittadini, associazioni di categoria, imprese, istituti scolastici e singoli cittadini. La procedura ha visto la realizzazione di 45 incontri pubblici di presentazione/consultazione e 95 riunioni tecniche alle quali hanno partecipato oltre 1180 attori del territorio. Risultato di questa collaborazione è stato un dettagliato Dossier contenente anche i 152 progetti attivi nell’ambito dello sviluppo sostenibile, conservazione ambientale ed educazione alla sostenibilità, che rappresentano l’impegno condiviso di questo territorio ad allinearsi progressivamente ed attivamente, ai 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU e ai tre macrotemi del programma MAB UNESCO:

  • Conservazione della diversità biologica e culturale;
  • Sviluppo economico sostenibile;
  • Supporto logistico, nell’educazione, nella formazione e nella ricerca.

Il riconoscimento non rappresenta quindi un punto di arrivo, bensì il vero inizio di un nuovo percorso collettivo verso una crescita sempre più sostenibile del territorio.

La Governance della Riserva della Biosfera

La struttura di governance scelta per la Riserva della Biosfera Monte Grappa ha concretizzato quanto previsto nel Dossier di candidatura e finalizzato a consentire la consultazione e la partecipazione delle comunità locali e dei principali stakeholder del territorio, oltre alla corretta ed efficacie gestione operativa delle attività e dei progetti di cui la Riserva si occupa.

La struttura di governance è costituita dai seguenti organismi:

  • un Comitato di Gestione (CdG), Formato dai rappresentanti dei principali portatori di interesse del territorio, la cui funzione è prendere le decisioni inerenti la Riserva della Biosfera, definendo e garantendo l’attuazione del Piano d’Azione;
  • la Cabina di Regia, organo ristretto e operativo del Comitato di Gestione che garantisce una gestione operativa ed efficacie della Riserva della Biosfera. I componenti si identificano all’interno del Comitato di Gestione;
  • un’Assemblea Consultiva, strumento ampio di rappresentazione di tutti i portatori di interesse della Riserva della Biosfera, la cui funzione è stimolare e monitorare l’operato del Comitato di Gestione, definire strategie ed attuare progetti funzionali a garantire il perseguimento delle tre funzioni tipiche della Riserva della Biosfera. L’Assemblea, inoltre, svolge parte della sua attività, articolandosi in alcuni Tavoli di Lavoro Tematici che affrontano questioni specifiche con l’obiettivo di fornire al Comitato di Gestione stimoli creativi, sia per il Piano d’Azione, sia per sviluppare progettualità a livello di Riserva della Biosfera e hanno anche lo scopo di segnalare al Comitato di Gestione eventuali criticità di cui la Riserva della Biosfera deve farsi carico. I Tavoli possono essere istituiti su proposta di almeno cinque soggetti componenti dell’Assemblea Consultiva;
  • un Comitato Scientifico (non ancora attivato), la cui funzione è supportare il CdG fornendo pareri tecnici e stimoli all’innovazione e alla ricerca nell’ambito di tutte le attività connesse alla Riserva della Biosfera e che sarà composto, su base volontaria, dalle Università, Istituti ed Enti di ricerca attivi sul territorio.

La struttura di governance si presenta piuttosto articolata, ma rispetta la complessità amministrativa e socioeconomica del Monte Grappa e garantisce un equo coinvolgimento di tutti i territori e le comunità coinvolte. Tale articolazione non sarà tuttavia un limite all’efficace funzionamento della governance della Riserva della Biosfera in quanto il ruolo e le funzioni specifiche di ciascun organismo sono state ben delineate così come le modalità di interazione e collaborazione tra i vari organismi.

La Prima ASSEMBLEA annuale

Giovedì 24 novembre 2022 si è tenuta l’Assemblea della Riserva della Biosfera Monte Grappa: l’appuntamento annuale dedicato al confronto tra il Comitato di Gestione, Tavoli di Lavoro Tematici e le comunità della Riserva della Biosfera. Rappresentanti delle istituzioni coinvolte, portatori di interesse e comunità si sono riunioni presso La Fornace di Asolo per condividere il lavoro svolto durante il primo anno ed immaginare i prossimi passi del territorio verso lo sviluppo sostenibile.

L’Assemblea ha rappresentato l’occasione per fare il punto sulle attività realizzate, condividere quelle in corso, presentare quelle in programma per il prossimo periodo e dare una panoramica dei risultati raggiunti e di quelli attesi.

L’incontro si è articolato dapprima con i saluti istituzionali, una sintesi delle attività e progettualità svolte durante il primo anno di riconoscimento e successivamente, attraverso la voce dei rispettivi coordinatori, si sono approfondite le attività sviluppate dai diversi Tavoli di Lavoro Tematici che hanno esposto il percorso iniziato nel 2021 e presentato le proposte al Comitato di Gestione per l’anno a venire.

Questo momento di condivisione intende dare una ulteriore nuova spinta verso la concretizzazione di un progetto di sviluppo sostenibile, che vede il riconoscimento UNESCO come strumento attraverso cui cogliere nuove opportunità che contribuiscano a rendere il territorio e le sue comunità sempre più incisivi nella concretizzazione di soluzioni innovative di resilienza alle sfide ambientali, sociali ed economiche dei nostri tempi.

Progetto B_HUB Monte Grappa

Non si tratta di un Tavolo formalizzato ma di un acceleratore di idee e progetti legati alla tutela dell’ambiente, ovvero un percorso strutturato di supporto ai temi della sostenibilità, che, oltre ad attivare strumenti innovativi a disposizione di tutto il territorio della Riserva della Biosfera, lascia spazio alle idee dei giovani della B_Generation affinché si trasformino in strategie operative ed iniziative concrete finalizzate alla tutela dell’ambiente, alla promozione dei valori della sostenibilità e valorizzazione del territorio, alla crescita delle comunità.

Il Progetto, che vede la Città di Bassano del Grappa capofila di una ampia serie di partner, è realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariverona e con il supporto ottenuto con il finanziamento del Bando HABITAT 2020 . Il progetto contribuirà a realizzare un confronto attivo con le comunità, mettendo a fuoco come l’investimento in capitale naturale e l’adozione di un’ottica di sostenibilità siano strumenti fondamentali per un reale sviluppo del territorio responsabile, competitivo e durevole.

La squadra di #30under30 sta lavorando alla definizione delle tematiche prioritarie, dei bisogni ed obiettivi prioritari su cui attivare gli appositi bandi a supporto di progettualità concrete per il territorio della Biosfera.

Una progettualità, questa, che sottolinea la concretezza di essere parte del network delle Riserve della Biosfera, il quale diventa opportunità per disporre di risposte incisive e soluzioni significative che possono favorire la crescita e lo sviluppo sostenibile del territorio, con orizzonte di lungo termine.

Ulteriori informazioni circa il Progetto si possono consultare al sito di B_HUB Monte Grappa o al profilo Facebook B_HUB Monte Grappa.

Link ai documenti

SCARICA IL FORMAT DI LETTERA DI ENDORSEMENT

Si può scaricare cliccando qui il format di lettera di endorsement, la cui sottoscrizione è necessaria per far parte dell’Assemblea Consultiva

I membri dell’Assemblea Consultiva

Fanno parte dell’Assemblea Consultiva di diritto, senza bisogno di alcuna richiesta formale: i membri del Comitato di Gestione, tutti i Sindaci, i Presidenti delle Unioni Montane o Unioni dei Comuni, i Presidenti delle Province di Treviso, Vicenza e Belluno, i Presidenti dei GAL, i Presidenti dei BIM, i dirigenti scolastici, i Presidenti di IPA attive, anche parzialmente, all’interno della Riserva di Biosfera; i Presidenti di sezioni ANA attive, anche parzialmente, all’interno della Riserva di Biosfera, i Presidenti delle associazioni di categoria economica attive sul territorio della Riserva di Biosfera; I Presidenti delle associazioni ambientaliste riconosciute a livello nazionale, attive sul territorio della Riserva di Biosfera e tutti i soggetti firmatari di una lettera di endorsement.

Possono fare parte dell’Assemblea Consultiva previa richiesta formale inviata al coordinatore della Riserva di Biosfera: tutti i soggetti pubblici e privati, purché dotati di personalità giuridica, le cui attività siano riferite, anche parzialmente, al territorio della Riserva di Biosfera del Monte Grappa.