Consegnato il dossier di candidatura

La mattina di venerdì 27 novembre 2020 i referenti tecnici del percorso di candidatura hanno consegnato  al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare a cui fa capo il Comitato Tecnico Nazionale MAB il Dossier di candidatura del Monte Grappa a Riserva della Biosfera secondo il Programma MAB UNESCO . Questo documento di candidatura proseguirà ora il suo viaggio da Roma verso Parigi, dal Comitato Tecnico Nazionale Italiano verrà infatti trasmesso alla sede centrale dell’UNESCO.

Dopo anni di intenso lavoro, grazie al coordinamento dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa è stata ufficializzata la richiesta di inclusione del territorio del Monte Grappa nella Rete Mondiale delle Riserve della Biosfera che ad oggi conta 714 territori distribuiti in 129 Paesi, 19 di queste Riserve della Biosfera sono in Italia.

66.067,3  ettari, 3 Provincie, 25 Comuni, 45 incontri pubblici di presentazione/consultazione, 95 riunioni tecniche, 1180 partecipanti alle attività territoriali: sono solo alcuni dei numeri della candidatura del Monte Grappa, caratterizzata da un larga partecipazione della comunità e da un forte supporto sia pubblico che privato. Il Dossier e tutti i suoi allegati sono i documenti attraverso i quali il territorio si racconta alla commissione valutatrice dell’UNESCO e alla rete internazionale MAB. Con questo documento la candidatura del Monte Grappa a Riserva di Biosfera verrà valutata dalla Commissione MAB ICC, l’organo guida del Programma Uomo e Biosfera (MAB) dell’UNESCO .

Il Dossier descrive le caratteristiche del territorio dei 25 Comuni candidati a Riserva della Biosfera affrontando tematiche di natura demografica, sociale, economica, culturale ed ambientale, ma definisce anche gli indirizzi di sviluppo sostenibile che la Riserva di Biosfera intende darsi. Il Dossier è anche elemento di stimolo verso tutti i portatori di interesse pubblici e privati nella realizzazione di progetti concreti che mettano in connessione positiva “uomo e natura”. Raccoglie al suo interno anche i 152 progetti sviluppati da 76 proponenti tra associazioni di cittadini, amministrazioni comunali ed enti pubblici, imprese, associazioni di categoria, istituti scolastici e singoli cittadini.  E’ già possibile scaricare la Bozza di Dossier in italiano (presentata ufficialmente il 02 ottobre 2020 alla Fornace di Asolo) a questo LINK.
Sono tante le potenzialità per il Monte Grappa nell’entrare a far parte della Rete delle Riserve della Biosfera. In attesa dell’esito della valutazione della Commissione, che sarà comunicato indicativamente a maggio 2021, proseguiranno nei prossimi mesi le attività sul territorio!

Aggiornamenti (8 dicembre 2020)

Di recente è stato pubblicato il comunicato stampa del Ministero dove si informa che la candidatura del Monte Grappa è stata firmata e spedita all’UNESCO. Di conseguenza, la Presidente dell’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa, Annalisa Rampin, ha sollecitato nella Regione del Veneto la pubblicazione di un comunicato stampa congiunto con il Governatore Luca Zaia. Il primo passaggio al Ministero dell’Ambiente  è andato a buon fine ed ora si attendono gli esiti delle valutazioni dalla sede di Parigi. Clicca qui per il Comunicato Stampa della Regione.